Come trasferire le playlist da Spotify a Google Music

Spotify dal 12 agosto ha preso la decisione di interrompere la fruizione “gratuita” dei contenuti da web. Infatti ha inviato un’email in cui cambiano le condizioni e le regole del servizio. Vi riporto il testo dell’email che è molto chiaro:

Caro Utente di Spotify,Il abbiamo pubblicato le nuove Condizioni applicabili agli Accordi a partire dal 12 agosto 2013 che comprendono delle modifiche del Servizio Gratuito di Spotify. A seguito di queste modifiche, tu potrai usufruire di un accesso gratuito ed illimitato alla musica per un periodo iniziale di sei mesi, decorsi i quali l’accesso sarà limitato ad un tetto massimo di 10 ore al mese. Se hai creato il tuo account da sei mesi o più, il tetto di dieci ore si applicherà a decorrere dal 12 agosto 2013.

In pratica si possono utilizzare ascoltare solo 10 ore al mese di musica. Tutto questo avviene proprio quando Google ha inaugurato Google Music All Access in europa, il primo mese è gratuito e vi consiglio di provarlo perchè è veramente comodo. Se poi non volete continuare ad usarlo pagando 7.99 euro al mese dovrete cancellare il rinnovo automatico dalle opzioni.
Dopo alcuni mesi di utilizzo di Spotify ho deciso di passare a google music sia perchè la pubblicità era diventata invadente sia perchè l’ascolto di molti brani era consentito solo per gli account premium. Inoltre il player di google Music è integrato con android.

portify

Come trasferire le playlist da Spotify a Google Music

Per trasferire le vostre canzoni presenti nelle vostre playlist da spotify a google music all access vi basterà usare portify un applicazione javascript sviluppata da Sebastian Mauer.

Potete scaricare la versione 0.5 per windows da qui:
portify-0.5-win32.zip

Altrimenti potete accedere direttamente al codice sorgente da qui:
https://github.com/mauimauer/portify

Per usarlo in teoria dovreste possedere account premium di spotify (a me ha funzionato con quello normale) e Google Music All Access attivo, nei primi due passaggi vi chiedera nome utente e password di entrambi. Funziona molto bene su centinaia di canzoni non me ne ha riconosciute una decina, probabilmente perchè avevano nomi strani. Alla fine della procedura vi mostrerà un elenco delle canzoni che non è riuscito a trovare su google music.

Purtroppo non so per quanto ancora funzionerà in quanto viola le regole di Google Music e di Spotify vi riporto quanto scritto dall’autore:

I really appreciate services like “Google Takeout” which allow me to re-take ownership of my own data. I was pretty disappointed to find out both #Spotify and #GoogleMusic don’t provide an easy to use API to export and re-import my Playlists. That’s why I wrote my own tool. Say hello to portify
Nasty Disclaimer Unfortunately, because there is no offical API on both ends, using my tool probably violates the Terms Of Use for both services. I am not responsible for or any loss arising from any use of this tool. You’re on your own.
Maybe both companies take this as a hint to offer a proper Playlist API and start tagging their music with unique #MusicBrainz Identifiers.

Fonti:
http://lifehacker.com/portify-transfers-your-spotify-playlists-to-google-musi-512569025

L'articolo ti è stato utile?

Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!