Comprare la prima reflex digitale

canon_eos_450d

Comprare una reflex digitale potrebbe risolversi in un incubo, infatti il rischio è quello di perdersi in una miriade di nozioni tecniche e in un mare di modelli e marche diverse con prezzi che differiscono anche di migliaia di euro. Ho cercato di inserire i concetti di base per poter valutare se una reflex fa davvero al caso vostro e un po’ di consigli per non svenarsi troppo anche se un po’ di soldini occorre spenderli! 😀

Un po’ di storia

Il settore della fotografia è stato travolto dalla rivoluzione digitale e negli ultimi anni l’evoluzione è stata veloce e spietata: agli inizi del 2000 comparvero i primi modelli di macchine fotografiche digitali che nel giro di pochi anni avrebbero eliminato i rullini che resistevano dalla fine del 1800. I primi modelli di Digital Single Lens Reflex (DSLR) avevano dei prezzi proibitivi, la svolta per il mercato di massa fu la EOS 300D (conosciuta in usa come the Digital Rebel e in giappone come Kiss Digital) che costava $999.
La differenza più grossa tra una reflex digitale e una analogica sta nel fatto che il formato non è più il classico 24×36, ma è più piccolo eccetto per le reflex Full Frame che costano molto di più e risultano anche più pesanti e ingombranti.
E’ importante sapere questa cosa perché ad esempio, montando su un corpo macchina che abbia fattore 1.6X un obiettivo da 50 mm di focale, si catturerà la stessa immagine che si catturerebbe sul formato 24x36mm con un obiettivo da 50×1,6 = 80 mm, qui viene spiegato il concetto di
Crop Factor

Guida all’acquisto

Prima di acquistare una reflex dovreste riflettere se sia veramente la decisione giusta e ora vi elencherò alcuni “sacrifici” di cui tenere in conto:

Alcune proprietà delle reflex digitali

– Pesano e sono ingombranti
– Formazione minima su tecniche di fotografie
– Studiarsi almeno un software di postproduzione
– Possibiltà di fare foto orrende (percentuale maggiore rispetto alle compatte)
– Prezzi elevati obiettivi di qualità (i grandangolari costano tanto)
– Necessità di accessori (borse, filtri, kit, treppiede pulizia etc…)
– Si usa quasi sempre solo il mirino
– In alcuni casi il cavalletto è d’obbligo

Se nessuna di queste affermazioni vi fa paura potete continuare a leggere altrimenti fermatevi pure qua e compratevi una compatta punta e clicca, alla fine la bellezza di una foto è data dal contesto e da chi scatta la foto. Un altro motivo per non comprarla è usare la modalità automatica… certo farà delle belle foto ma se si deve usarla SOLO in questo modo tanto vale comprarsi la canon g11 o la LX3 della panasonic che fanno foto di ottima qualità.

Avere una DSLR aumenta la libertà di scatto, cioè il fotografo può esprimere la propria creatività con molti meno vincoli usando tempi di esposizione a proprio piacimento, profondità di campo, etc… un’altro aspetto positivo delle reflex digitali è nei tempi di reazione che sono impressionanti. La differenza sostanziale rimane nel sensore: nelle fotocamere compatte in alcuni casi è anche 20 volte più piccolo raccogliendo così molta meno luce rispetto a quello di una reflex.

Il mercato delle reflex è dominato da Canon o Nikon, ma esistono anche altre marche come Sony (produce la maggior parte di sensori per Nikon), Olympus, Pentax, ,Hasselblad, Samsung etc…

Prima di comprare la vostra prima reflex digitale dovreste aver chiari alcuni concetti con cui dovrete discutere con il venditore:

– i megapixel non contano tantissimo(devono interessarvi se volete stampare gigantografie)
– gli iso massimi sono il più delle volte inusabili
– gli obiettivi sono più importanti del corpo macchina
– l’ultimo modello costa tantissimo più di quello che vale veramente
– il liveview non è importantissimo (in rari casi però serve 😀 )
– valutare se vi interessa fare i video full-hd
– verificare se l’obiettivo in kit è stabilizzato
– prima di comprarla online provare la reflex in mano almeno una volta in un negozio fisico (sembra una cosa stupida ma è utile)

Una volta che avrete valutato tutte queste cose potrete procedere all’acquisto, c’è gente che si scanna se sia meglio canon o Nikon e sinceramente queste diatribe non mi interessano. Bisogna però considerare che comprando una marca diffusa si avrà poi un mercato dell’usato anche degli obiettivi più florido e con prezzi più bassi.
Se siete dei neofiti vi consiglio di andare su una Entry Level una macchina reflex non professionale , magari non le ultime uscite che hanno dei prezzi elevati ma una generazione più indietro (a meno che non vi interessino i video),poi il corpo farete a tempo a cambiarlo successivamente(per esigenze di marketing ne esce uno nuovo ogni circa 8 mesi ), mentre invece gli obiettivi rimangono, tenete presente però che non tutti gli obiettivi funzioneranno su una Full Frame della stessa marca e una volta che avete scelto una marca non potrete più cambiarla :-D.
Certo potrete farlo ma ci perderete dei soldi vendendo tutta l’attrezzatura come usata. Quindi è bene fare la scelta giusta. Un altro consiglio ottimo per potervi aiutare nella scelta(non solo per le reflex ma anche per le compatte) è guardare le foto fatte dagli utenti con la macchina fotografica che vi interessa su flickr, naturalmente dovrete anche verificare con quale obiettivo sono state fatte Camera Finder

Se avete pochi soldi un alternativa è comprare una macchina fotografica usata e anche se è un po’ rischioso potreste riuscire ad acquistare una reflex digitale per 200-250 € completa di obiettivo kit (che di solito non è il massimo), in seguito farò un altro post in cui scriverò le prove da effettuare per vedere se è in buono stato.
Se siete neofiti il mio consiglio è di comprare una Entry Level nuova (anche se inizialmente io volevo prendere una canon 40d usata che per le foto sportive è ottima oppure una nikon D90), se vi capita date un occhio anche alle offerte nei centri commerciali(potete valutare se il prezzo è buono se è più basso di quelli presenti nei vari motori di ricerca online: trovaprezzi.it,ciao.it,etc… ) io per esempio ho trovato in offerta alla coop una canon 450d con 18-55 is (occhio che la 1000d ha il 18-55 non stabilizzato) a 399 euro e ho comprato quella.

Un sito indispensabile per confrontare i dati tecnici è dpreview e qua potrete vedere le differenze tra tre o più modelli alla volta: http://www.dpreview.com/reviews/sidebyside.asp

Un ultima cosa ho trovato su youtube delle videoguide base veramente utili per chi si avvicina per la prima volta a una reflex create da NomedSenkrad e qui di seguito vi linko le prime 4 lezioni:

Lezione 1
Lezione 2
Lezione 3
Lezione 4

Se per caso avete qualche altro consiglio da aggiungere o correzione di qualche cavolata presente nel post scrivetelo pure nei commenti.

Aggiornamento 1: ho trovato un articolo, molto utile se siete alle prime armi che elenca quali attrezzature comprare con il passare del tempo: Impressioni sulle attrezzature fotografiche

L'articolo ti è stato utile?

Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

10 thoughts on “Comprare la prima reflex digitale

  1. GREY_FOX

    Oddio ma ancora girano tra gli appassionati? io ne ho qualcuna buttata chissa dove quasi quasi le vendo XD

  2. Pingback: addalo.ch

  3. Pingback: diggita.it

  4. evilripper Post author

    @GREY FOX: LoL era solo per arricchire la parte storica! 😀 cmq si qualcuno le usa ancora su ebay forse quelle vecchie riesci a venderle e forse anche nel newsgroup(dove ci sono user piu’ in la’ con gli anni a cui potrebbero interessare)!:-D

  5. evilripper

    hahaha dai ormai è vecchia e online i prezzi sono fuori mercato, cmq anche usata mantiene un prezzo da furto! Cmq ho visto in un forum che parlavano che era in offerta in alcune ipercoop a 399euro con 18-55 is (a genova e da un’altra parte) e visto che un mio amico di rimini che lavora all’http://www.iit.it/en/home.html che è a genova me la son fatta comprare! 😛

  6. scarpace87

    Heilà!
    Io ho rischiato!
    L’ho comprata, mi sono studiato un sacco di nozioni tecniche e a forza di sperimentare è venuto fuori un album che all’inizio magari non mi sorprendeva più di tanto, ora mi appaga di più.
    Il bello della reflex è che se hai un minimo di creatività ti costruisci il tuo scatto dentro al pentaprisma e quella altro non è che la camera dove nascerà la foto. Profondità di campo, diaframmi, esposizione, esposimetro e tutto il resto li usi per completare l’opera.
    A due anni di distanza mai e poi mai cambierei. Compatte e modalità automatiche, addio.
    Bell’articolo!

  7. Hotel rimini

    Io ne ho comprata una e non aspetto delle giornate di luce buona per testarla, magari con le prime gelate o con soggetti marini, trochi o altri relitti sulla spiaggia.

    Grazie

    Andrea

  8. pg

    vorrei correggere alcune osservazioni circa le caratteristiche delle reflex digitali, ovvero:
    – Possibiltà di fare foto orrende (percentuale maggiore rispetto alle compatte)
    – Necessità di accessori (borse, filtri, kit, treppiede pulizia etc…)
    – Si usa quasi sempre solo il mirino

    io direi piuttosto:
    – minore possibilità di fare foto orrende rispetto alle compatte (e maggiore libertà nello scegliere i parametri di scatto fotografico)
    – maggiore possibilità di scegliere gli accessori
    – comodità nell’uso del mirino (con il sole gli schermi delle compatte risultano poco visibili)

Comments are closed.